Nella vita ci sono molti esempi di buono e cattivo. La religione è la cosa principale nella vita di molte persone, mentre gli standard legalistici delineano le regole con cui la società ci governa. Per me non è unico in un aspetto o la combinazione di entrambi che compongono il tessuto della decenza morale.

Ciò che costituisce la mia base del bene e del male risale a prima della formazione della religione organizzata o dei codici legali al centro dell'umanità: il rapporto di un figlio con sua madre.

Se ci sediamo e pensiamo ai nostri primi ricordi, alcune cose risaltano come un momento felice al campo da baseball o forse un momento di paura vissuto da bambini. Quando questi ricordi mi vengono in mente, è difficile organizzarli cronologicamente; ma quello che è certo è che mia madre c'era sempre.

Ti ricordo in ogni momento importante della mia vita. Indipendentemente da dove e come si sono formati, tu eri sempre lì. Se non nel corpo, il pensiero del tuo incoraggiamento o del tuo aiuto era sempre nella mia mente. È così che ho imparato la differenza tra i due, poiché questo è stato reso possibile dal mio rapporto con te.

A volte è stato difficile accettare le tue parole come verità, specialmente da adolescente, quando tutto quello che volevo fare era ribellarmi. Avendo il piacere del tempo che passa, ora mi rendo conto che eri la persona giusta per decidere.

Mi porta a dire che forse c'è del vero nel dire che un uomo sposa sempre qualcuno come sua madre. Sì, sei una donna bella e istruita, ma questi sono tratti generici quando cerchi una donna. Sono le tue caratteristiche interiori che cerco davvero in un altro.

Cerco la tua pazienza, il tuo incoraggiamento, il tuo amore incondizionato. Cerco la tua umiltà, la tua decenza, l'incarnazione della tua casa. Ho bisogno del tuo buon umore, della tua forza, della tua determinazione, ma soprattutto ho bisogno di qualcuno che sia leale.

Anche se mi umilia dirlo, ma la verità della vita è sempre difficile da non ritardare. Non riesco a pensare a nessun altro al mondo che assomigli di più a me; dopo tutto, hai scelto mio padre e ha funzionato. So che abbiamo avuto i nostri disaccordi e litigi, ma voglio che tu sappia che hai sempre avuto ragione.

Con molti anni davanti a me, non vedo l'ora di vedere se ci saranno altre donne là fuori che sono come te e me. So di non averla ancora incontrata perché è chiaro che non ho sentito il tipo di amore che esiste tra te e me.

Se arriva il giorno in cui incontro mia moglie, spero che tu sia lì che ho scelto quella giusta. Se per caso non sei già qui, siediti e sorridi e guardami fare la scelta giusta. Dopotutto, è grazie a te che sono ancora in questa lotta.

Hunter Mitchell - USMC 2005-2009, copyright 2012

Fonte: www.motivateus.com

Non c'è dubbio che l'impatto di una madre sia molto importante nella vita dei suoi figli… sebbene sia chiamato da Dio ad essere completato da quello del padre. Ma non c'è dubbio che sia lei a influenzare maggiormente i bambini nei primi anni di vita sviluppando un rapporto intimo tra il bambino e la madre, che il padre può sostenere ma non essere presente in modo così rilevante.

Il pensiero di oggi è un riflesso di un marine americano (persone considerate molto poco sentimentali) in cui riconosce quanto lo leghi a sua madre. Penso che tutti potremmo aggiungere tanto, giusto? Sebbene non tutti noi godiamo del privilegio di averli al nostro fianco oggi, quelli di noi che lo fanno rendono un ringraziamento speciale a Dio ed esprimono loro gratitudine e apprezzamento.

Vai avanti e che il Signore ti benedica.

Raul Irigoyen

Il pensiero del cappellano