Il Leone, forte tra tutti gli animali, che non torna indietro per niente; Prov. 30:30.

(Di bel passo) Questo animale funge da simbolo in molti passi della Bibbia, ma qui lo vediamo esaltato per tre delle sue qualità. Bella passeggiata, forte tra tutti gli animali, e non si torna indietro per niente. Impressionante vero?

Leggiamo questa citazione in Michea 5:8: Allo stesso modo il residuo di Giacobbe sarà fra le nazioni, in mezzo a molti popoli, come il leone fra le bestie della foresta, come il leoncino fra i greggi di pecore, che se Passo, passo e strappo, non c'è nessuno da cui fuggire.

Che confronto e che promessa insieme che il Signore fa per il suo residuo, e oggi per la chiesa dell'Agnello... Quindi, significa che queste qualità devono essere parte del carattere di quelli di noi che si stanno preparando per il suo venuta... sono attributi che devono essere chiaramente evidenziati nella Chiesa di Cristo, proprio come lo fu nel rimanente d'Israele.

Dove dovrebbero essere visualizzati questi attributi? Nella vita quotidiana di ogni credente.

1) Il nostro cammino deve essere bello in termini di rettitudine e integrità di cuore… Proverbi. 10: 9

Chi cammina nell'integrità cammina fiducioso... integrità: libero da macchia morale... cioè colui che non deve vergognarsi, alzando il capo in piedi, senza timore di essere additato.

Tito. 2: 7 Presentarsi in tutto come esempio di buone opere; nell'insegnamento mostrando integrità, serietà.

Esempio di opere buone, ma dobbiamo sapere che c'è una sola via da percorrere, nella quale ogni zoppia sarà sanata, Gesù, la via, la verità e la vita. Seguire lui e la sua parola ci rende retti e retti.

Salmo. 19:8 I comandamenti del Signore sono giusti, rallegrano il cuore; Il comandamento del Signore è puro, illumina gli occhi.

2) Forti e sforzandosi di camminare nella fede e quindi essere in grado di realizzare le promesse in questa vita e nella vita a venire.

Sforzo: Uso energetico del vigore o dell'attività della mente per ottenere qualcosa superando le difficoltà.

Filippesi 2:16 Tenendo saldo la parola della vita, affinché nel giorno di Cristo mi vanti di non aver corso invano, né di aver faticato invano.

L'unica cosa che può tenermi forte, e impegnandomi giorno per giorno, sarà la Parola di Dio, non c'è altro modo, potrai ascoltare terapie, seminari, frasi ripetitive, libri di motivazione personale, ecc.. .ma è qui che si trovano le promesse del Signore, come:

Salmo. 84: 5 Beato l'uomo che ha in te la sua forza, nel cui cuore sono le tue vie.

Due cose, le forze in Dio, e la sua parola nel cuore, poi, sveniamo, ci stanchiamo, ma succede qualcosa di soprannaturale quando corriamo da Lui.

Salmo. 92:10 Ma tu aumenterai la mia forza come quella di un bufalo; Sarò unto con olio fresco e anche con questo puoi dire, ma ci sono momenti nella mia vita, in cui credo che le forze siano davvero finite.

Quindi caro amico, ecco, è tempo di venire al tuo santuario, non per parlare, ma semplicemente in un atto di resa e di umiliazione davanti alla tua beata presenza, e dici Isaia 40:29 che dà fatica a chi è stanco e moltiplica forza a chi non ne ha.

3) Con determinazione: audacia, coraggio.

Se Dio è stato ispirato dai suoi stessi attributi a metterli anche negli animali, quanto più nei suoi figli.

Salmo. 119:10 Con tutto il cuore ti ho cercato; Non farmi deviare dai tuoi comandamenti...

Il segreto della determinazione, cercare il Signore con tutto il cuore, con sincerità, confessando giorno per giorno le nostre debolezze, fino a vedere la sua gloria nella nostra vita in una trasformazione del carattere, magari da instabile, insicuro o fluttuante, a determinato, audace, e coraggioso, facendo parte della squadra di Cristo che non torna indietro per niente.

Luca. 9:62 E Gesù gli disse: Nessuno che, mettendo mano all'aratro, si volge indietro, è adatto al regno di Dio.

Apocalisse 5: 5 dice: E uno degli anziani mi disse: non piangere. Ecco, il Leone della tribù di Giuda, la radice di Davide, ha vinto per aprire il libro e sciogliere i suoi sette sigilli.

Ecco, il Leone della tribù di Giuda ha vinto.

Gesù il vero Leone di Giuda, il Re dei re e Signore dei signori che ha vinto la morte, è uscito vittorioso dalla tomba ed è risorto. Imitiamo i suoi attributi gloriosi, quelli che lo hanno messo in risalto quando camminava qui sulla terra: il suo bel passo, la sua forza invincibile sia fisicamente che spiritualmente e soprattutto, che non si è mai voltato indietro, adempiendo così alla perfetta volontà del Padre dei cieli, dicendo queste parole così potenti, sia fatta la tua volontà e non la mia.

Caro amico, caro amico, come sempre due opzioni, o seguiamo il Leone della Tribù di Giuda, e la sua parola, o periremo nel cammino della vita. Tocca a voi.

Semi di vita
Elsa de Morán
[email protected]