La terra su cui giaci ti darò. Genesi 28:13

Non c'è nessuna promessa di alcuna interpretazione particolare: le promesse non sono rivolte a un solo santo, ma a tutti i credenti. Se tu, fratello mio, puoi appoggiarti a questa promessa e appoggiarti su di essa come un cuscino, sarà tua. Il luogo che Giacobbe "trovò" e dove si riposò è lo stesso di cui poi si impossessò.

Quando le sue membra stanche si posavano a terra, quando le pietre fungevano da cuscino, non immaginava di prendere possesso di quel paese. Tuttavia, lo ha fatto.

Durante il sogno, ha visto una meravigliosa scala che, per il vero credente, collega il cielo con la terra. Indubbiamente, aveva il diritto di possedere il terreno dove si trovava il piolo inferiore della scala; altrimenti non era possibile raggiungere la scala divina.

In Gesù, tutte le promesse sono "Sì" e "Amen". E proprio come Cristo ci appartiene, così la sua promessa appartiene anche a noi se tutta la nostra fede si basa su di lui.

Vieni, anima stanca; accetta le parole del Signore come tuo cuscino. Riposa in pace.

Pensa solo a Lui. Gesù è la scala luminosa. Guarda come gli angeli si alzano e cadono su di Lui, tra la tua anima e Dio; stai certo che la promessa è la parte che Dio ti dà; se lo prendi, come se fosse fatto esclusivamente per te, non lo ruberai; tocca a voi.

Oggi il Signore condividerà il riposo con me attraverso le sue promesse. Le sue promesse condividono la pace. Anche se abbiamo attraversato lotte e prove, quando la promessa brucia la vita in noi ci porta riposo.

Signore, oggi vengo davanti a te turbato per ricevere da te il riposo di cui la mia anima ha tanto bisogno. Ci credo e mi diverto nel Nome di Gesù. Amen.

Carlos Spurgeon.
Libretto degli assegni della Bank of Faith.

Devozionale quotidiano - Renuevo.net