C'era una volta un bambino di 8 anni che istintivamente rispose al telefono di casa e sussurrò: "Ciao". La voce dall'altra parte disse: "Sì, beh, tua madre è a casa?" il ragazzo ha risposto: "Sì, ma è impegnata", "tuo padre è a casa?" "Sì, ma anche lui è occupato ..." "Beh, c'è un altro adulto in casa tua con cui posso parlare?" "Sì, ci sono un poliziotto e un vigile del fuoco" "Posso parlare con uno dei due?" "No, anche loro sono occupati." "Be ', cosa stanno facendo tutti di così occupati?" C'è stata una pausa molto lunga e poi il ragazzo ha risposto: "Mi stanno cercando".

Quando siamo colpevoli, istintivamente corriamo ai ripari; Penso che questa risposta sia intessuta nei nostri geni. Nascondersi era esattamente quello che fecero Adamo ed Eva quando Dio andò a cercarli dopo che avevano mangiato il frutto proibito. Tuttavia, nascondersi non è l'opzione migliore per affrontare la nostra colpa poiché la colpa non viene risolta quando la nascondiamo, la neghiamo o la copriamo.

La prossima volta che ti senti in colpa, grazie a Dio puoi ancora sentirti. Lo dico perché quando quel senso di colpa cessa di esistere nell'anima umana, significa che siamo diventati insensibili e le persone insensibili diventano sempre più capaci di assumere atteggiamenti e attività distruttive nei confronti degli altri.

Quel senso di colpa è positivo perché ha il potenziale per mantenerci umani. D'altra parte, il senso di colpa può mangiarci dall'interno verso l'esterno; uccidere la pace e la nostra libertà di funzionare. Questo tipo di colpa è solitamente associato a qualche errore gigantesco oa un grave difetto che abbiamo commesso in passato.

Quando il senso di colpa prende il controllo delle nostre anime, soffoca le nostre vite. Quindi, quando quel tipo di colpa inonda la tua vita, l'unico antidoto è la Grazia di Dio.

Come puoi vedere, Dio comprende i nostri difetti ei nostri errori. E anche quando Dio è triste con noi. È disposto a perdonare tutte le nostre colpe e a riparare i nostri cuori spezzati. Tutto quello che devi fare è chiedere.

E quando lo fa, Dio scambia la nostra colpa per la sua grazia. Quindi la prossima volta che lo innaffi, commetti un errore o fallisci, chiedi perdono a Dio e ti garantisco che Dio sarà disposto a perdonarti.

Jorge Cota

casa