Ha visto i suoi prigionieri. Hanno "bisogno". Hanno sempre bisogno di qualcosa. Vogliono qualcosa di più grande. Più bello. Più veloce. Più sottile. Loro hanno bisogno.

Non hanno bisogno di molto. Vogliono solo una cosa. Un nuovo lavoro. Una nuova auto. Una nuova casa. Una nuova moglie. Non vogliono molto. Solo una cosa.

Con una sola "cosa" saranno felici. E hanno ragione: saranno felici.

Quando avranno "una cosa" usciranno di prigione. Poi succede qualcosa. L'odore della nuova macchina svanisce. Il nuovo lavoro invecchia. I vicini comprano una TV più grande. La nuova moglie ha cattive abitudini. La scintilla si spegne e prima che tu te ne accorga, un altro ex detenuto infrange la sua parola e torna in prigione.

Sei in prigione? Sì, se ti senti meglio quando hai di più e peggio quando hai di meno. Sì, se la tua gioia è a una consegna, a un trasferimento, a un premio o a un rinnovo.

Se la tua felicità nasce da qualcosa che depositi, guidi, bevi o mangi, ammettilo: sei in una prigione, la prigione del bisogno.

Questa è la brutta notizia.

La buona notizia è che hai un visitatore. E la tua visita ha un messaggio che può darti libertà. Vai nella stanza delle visite.

Accomodati e guarda il salmista Davide dall'altra parte.

Le fa cenno di chinarsi verso di lui. “Ho un segreto da dirti”, sussurra, “il segreto della soddisfazione:“ Geova è il mio pastore; Non mi mancherà nulla ”” (Salmo 23.1).

David ha trovato i pascoli dove morirà il malcontento. È come se dicesse: "Quello che ho in Dio è più grande di quello che non ho nella vita".
Lucado, M. (2001). Alleggerisci il tuo bagaglio. Nashville: Caribe-Betania Editores.

Esci da quella prigione oggi e vivi con gioia e soddisfazione. La vera soddisfazione non è nelle cose, ma in Dio che riempie tutto. NON continuare a essere imprigionato ed essere libero in lui.

E l'albero del campo darà il suo frutto, e la terra darà il suo frutto, e saranno al sicuro sulla loro terra; e sapranno che io sono Geova, quando spezzerò i legami del loro giogo e li libererò dalla mano di quelli che li usano. Ezechiele 34:27

Allora il re ordinò e condussero Daniele e lo gettarono nella fossa dei leoni. E il re disse a Daniele: Possa il tuo Dio, che servi continuamente, ti liberi. Daniele 6:16