La signora Pepita, equilibrata e orgogliosa dei suoi 92 anni, era completamente pronta come ogni mattina alle 8, con i capelli ben pettinati e un trucco perfettamente applicato nonostante fosse quasi cieca, pronta a trasferirsi oggi in una casa di cura degli anziani.

Quello che era stato suo marito per 70 anni era morto, rendendo necessario il trasferimento.

Dopo molte ore di pazienza alla reception della casa di cura, sorrise dolcemente quando le fu detto che la sua stanza era pronta. Mentre guidava il suo deambulatore verso l'ascensore, le diedi una descrizione dettagliata della sua piccola stanza, comprese le lenzuola e le tende che erano state appese alla sua finestra.

"Li adoro", ha detto con l'entusiasmo di un bambino di 8 anni a cui è stato appena mostrato un nuovo cucciolo.

"Sig.ra. Pepita! non hai ancora visto la stanza…. Aspettare".

"Questo non ha niente a che fare con questo", ha detto. La felicità è qualcosa che si decide in anticipo.

Che mi piaccia o meno la mia stanza non dipende da come è organizzato il posto, dipende da come organizzo la mia mente. Avevo già deciso in anticipo che mi sarebbe piaciuto ”. "È una decisione che prendo ogni mattina quando mi alzo."

“Queste sono le mie possibilità: posso passare la giornata a letto elencando le difficoltà che ho con le parti del mio corpo che non funzionano più, oppure posso alzarmi dal letto ed essere grato per coloro che lavorano.

Ogni giorno è un dono, e quando i miei occhi si apriranno mi concentrerò sul nuovo giorno e sui ricordi felici che ho conservato nella mia mente ... solo per questo momento della mia vita.

La vecchiaia è come un conto in banca ... attingi da quello che ci hai depositato ".

"Quindi il mio consiglio per te è di mettere molta felicità nel conto in banca dei tuoi ricordi."

Ricorda queste 5 semplici regole per essere felice:

(a) Libera il tuo cuore dall'odio,

(b) Libera la tua mente dalle preoccupazioni,

(c) Vivi umilmente,

(d) Dare di più e

(e) Aspettatevi di meno.

Inserito da Sara de Montemayor

Ottimo esempio per la nostra vita. Dobbiamo capire che niente ci rende felici o qualcuno ci rende felici. Decidiamo se essere felici o no. Ora avere il Signore nella nostra vita è la ragione principale per essere felici.

Sei già?

Non aspettarti molto. Fallo prima della fine di quest'anno.

Fate ogni cosa senza mormorare o discutere, affinché possiate essere irreprensibili e semplici, figli di Dio senza macchia in mezzo a una generazione storta e perversa, in mezzo alla quale risplendete come luci nel mondo, tenendo saldamente la parola della vita, per così ho motivo di gloriarmi nel giorno di Cristo, poiché non sarò corso invano né ho lavorato invano. Filippesi 2: 14-16