Quando ti chiedo di ascoltarmi e inizi a darmi consigli, non hai capito quello che ti ho chiesto.

Quando ti chiedo di ascoltarmi e inizi a dirmi perché non dovrei sentirmi in quel modo, calpesti i miei sentimenti.

Quando ti chiedo di ascoltarmi e senti che devi fare qualcosa per risolvere il mio problema, mi hai deluso, anche se ti suona strano.

Ascolta!

L'unica cosa che ti ho chiesto è stata di ascoltarmi e di non parlare o fare qualcosa, ascoltami e basta.

So come difendermi. Non sono inutile. Quando fai qualcosa per me che posso e devo fare da solo, contribuisci ai miei sentimenti di paura e inadeguatezza. Ma, quando accetti come un semplice fatto quello che provo, per quanto irrazionale possa sembrare, allora posso smettere di cercare di convincerti e dedicarmi alla comprensione di cosa c'è dietro tali sentimenti irrazionali.

E quando è chiaro, le risposte sono ovvie.

Forse questo è il motivo per cui la preghiera è così efficace; perché Dio ascolta in silenzio.

Ecclesiaste 3: 1,7
Tutto ha il suo tempo…
un tempo per tacere e un tempo per parlare.

refle-teens26

Questo ebook ti aiuterà a crescere i tuoi figli: