Un giudice stava per liberare un prigioniero dalla prigione, quindi ne ha fatto passare uno per uno
"Intervista" con lui per vedere chi meritava di essere rilasciato. Quando si chiede il primo perché
c'era questo detto:

- "Sono qui perché sono stato calunniato e accusato ingiustamente"

Ha chiamato il secondo e ha risposto:

- "Sono qui perché dicono che ho rubato, ma è una bugia"

In questo modo, tutti i prigionieri sono passati e si sono dichiarati innocenti. Fino a quando non è arrivato
l'ultimo che ha detto:

- “Sono qui perché ho ucciso un uomo. Ha ferito la mia famiglia e ho perso il controllo ed è per questo che l'ho ucciso.
Ma oggi mi rendo conto che quello che ho fatto è stato sbagliato e mi dispiace molto "

Il giudice si alzò e disse:

-Voglio liberare quest'ultimo prigioniero.

Tutti erano perplessi e hanno detto. Ma perché lo libererai?

Il giudice ha risposto:

- La punizione è per coloro che nascondono la loro colpa. Pietà per coloro che
riconoscono la loro colpa e si pentono.

Proverbi 28:13 “Colui che nasconde i suoi peccati non prospererà: ma colui che confessa e
si ritira, troverà misericordia ".