Quando pensiamo alle cose che possono accadere nella vita, alle preoccupazioni, ai problemi, allo stress e alle lotte, dimentichiamo una cosa che può cambiare tutto: ed è un sorriso che si può trovare in abbondanza.

Al Christie Hospital di Manchester, la prima cosa che vedi è un sorriso su un viso rivolto a uno sconosciuto: io. E non è qualcosa di strano ovunque andiamo, c'è sempre un sorriso, un viso caldo e un bagliore. Il personale è fantastico e fornisce una sensazione di pace facendoci sentire come se nessun male ci accadrà. E com'è che lo fanno?

Con serenità e astuzia, mentre svolgono i loro compiti quotidiani con un sorriso eminente. Ma una cosa ispira ogni paziente, indipendentemente dalla loro salute, nessuno di loro - un mix di tutte le razze e di tutti i sessi - sarà visto senza un sorriso "da orecchio a orecchio". Mentre mi guardo intorno, mi sento incoraggiato e rafforzato.

Mi unirò a questo gruppo, non importa per quanto tempo uscirà da questa persona molto più forte.  Ho intenzione di sorridere di più ogni giorno ora che ho imparato il suo vero significato.

Dave Wilton, copyright 2002

Fonte: www.motivateus.com

La riflessione di oggi, scritta dal punto di vista di un paziente in ospedale, non è in realtà solo una chiamata a un gruppo di professionisti medici, ma piuttosto una sfida per tutti noi. Ed è che l'autore, nonostante il suo stato di salute, riconosce il valore spirituale e terapeutico che un sorriso può offrire. Caramba!

Non è solo che sorridere benedice noi stessi - abbiamo già sentito dire che sorridere, tendiamo molti meno muscoli che aggrottare la fronte - ma che attraverso un sorriso caldo e genuino possiamo condividere la pace e la guarigione con coloro che ne hanno così tanto bisogno. Ovviamente, l'enfasi è sul calore e sulla genuinità di un sorriso che viene dal cuore e non semplicemente sull'intenzione di passare per socialmente corretto.

Forse è quella parte del nostro servizio a Dio: sorridere agli altri e rendere la loro giornata. Ma potresti pensare che il sorriso non appaia così rapidamente sul tuo viso e che hai bisogno di aiuto. Allora perché non prenderci del tempo questo fine settimana per raggiungere - insieme a tanti altri bisognosi del Signore - una congregazione e adorare con loro, aprendo i nostri cuori per ricevere non solo la pace, il potere e la saggezza di cui tutti abbiamo bisogno, ma anche la grazia di benedire chi ci sta intorno… con un sorriso di cuore?

Vai avanti, che il Signore continui a benedirti.

Raúl Irigoyen.
Il pensiero del cappellano.